La storia e la geografia

PLANISFERO 5_smallLo prese una profonda tristezza quando capì che la terra era piatta

Forse questo perché non riusciva a vedere più in là della sua bella cravatta a pois.

Fu così che arrivato sul bordo della cartina, non seppe se buttarsi di sotto o tornare indietro.

Restò lì come dopo un rigore sbagliato, come in orario alla fermata del bus che il bus se n’era già andato.

I suoi piedi si sarebbero voluti muovere, ma la testa non li assecondava affatto, e allora restò lì.

Cosa doveva fare, cosa poteva dire se non guardarsi intorno e chiedersi “perché?”.

Pensò di aver sognato e che di lì a poco avrebbe ripreso il pieno controllo della situazione.

Questo un po’ lo consolò.

Poco dopo credette di sapere cosa si doveva fare e dirlo e farlo fu tutt’uno.

Si girò su un fianco, riaprì gli occhi e garbatamente uscì da quelle pagine di atlante

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...